Le "regole" dei fierucolanti

in
  1. AUTORGANIZZAZIONE E RURALITA' ECOLOGICA Le Fierucole sono dei mercati-ritrovo organizzati dall'omonima Associazione. I prodotti esposti, sia agricoli che artigiani, sono tutti realizzati con metodi naturali e senza ricorso a prodotti di sintesi. Le Fierucole sono mercati del mondo rurale e della manualità artigiana.
  2. PICCOLA SCALA I mercati della Fierucola sono dedicati alle attività familiari, alle attività cooperative e individuali anche non in forma di impresa e senza manodopera dipendente, le cui produzioni sia per quantità che per qualità non accedono alla grande distribuzione. Hanno la precedenza coloro che dalla vendita diretta traggono la principale fonte di sussistenza.
  3. VENDITA DIRETTA E INFORMAZIONE SUI PROPRI PRODOTTI Le Fierucole vogliono instaurare un rapporto diretto fra chi produce e chi acquista, per cui il produttore deve essere personalmente presente al banco di vendita. Inoltre gli espositori sono tenuti a fornire ampie informazioni sulle materie prime usate, sulle tecniche di lavorazione, sui loro luoghi di lavoro.
  4. AUTOCERTIFICAZIONE La partecipazione alle Fierucole si fonda in primo luogo su un' autodichiarazione pubblica e non necessariamente sul possesso di marchi o certificazioni di enti predisposti. Tale autocertificazione è integrata dal controllo comunitario del mercato, dall' approvazione insindacabile di un'apposita commissione dell'Associazione e dalla disponibilità a visite poderali o nei laboratori artigiani sia da parte dei frequentatori delle Fierucole che di appositi incaricati dell'Associazione.
  5. ALTA MANUALITA' Tutti i prodotti portati alle Fierucole devono essere caratterizzati dalla massima ricchezza di manualità e sono esclusi i semi-lavorati da assemblare, nonchè le tecniche di serie.
  6. PRINCIPIO DI UTILITA' Fra le produzioni artigiane sono privilegiate quelle caratterizzate da utilità d'uso.
  7. SEMPLICITA' E RICHIAMO ALLA TRADIZIONE I prodotti ammessi alle Fierucole devono caratterizzarsi per semplicità e alta originalità, ispirata dalle tradizioni agricole e artigiane.
  8. SPIRITO COMUNITARIO I mercati delle Fierucole devono caratterizzarsi per la non-concorrenzialità e anzi per la collaborazione fra gli espositori nell'affinamento della qualità ecologica e sociale dei prodotti esposti.