Fierucola delle lane di S.Martino

Fiera delle lane di San Martino

FIERA DELLE LANE DI SAN MARTINO

sabato 1 e domenica 2 novembre

in piazza SS. Annunziata,

ore 9-19 info: www.lafierucola.org

Fiera delle lane di San Martino

sabato 1 e domenica 2 novembre 20123 - piazza SS. Annunziata ore 9-19 - La Fiera di San Martino propone l’omonima fiera in cui, nel Trecento, era fatto smercio delle lane e dei panni, tinti e tessuti entro le mura della città.

In mostra e in vendita ci saranno lane di razze autoctone sia in fiocco che in falda, filate artigianalmente o tessute a mano. Sui banchi il visitatore potrà ammirare i filati nelle gradazioni naturali del vello – dal bianco al nero passando per i toni dei grigi e dei castani caldi – oppure filati tinti con pigmenti naturali: radici di robbia per il rosso fuoco, noce per il marrone, indaco per il blu, edera per il verde, cocciniglia per i rosa. E poi i gialli generosi della cipolla, del tanaceto, della camomilla.

Alla Fiera saranno presenti anche altri artigiani, sempre con manufatti creati con materiali naturali e pieni di tradizione: stoviglie in ceramica, taglieri e utensili in legno d'olivo, scatole in legno montate a incastri, scarpe fatte a mano con cuoio conciato al naturale, agende rilegate a mano, giochi per bambini che stimolano la fantasia.

In questa grande piazza troverete prodotti dell'agricoltura biologica, frutta e verdura di stagione, vino e olio delle nostre terre, formaggi provenienti da allevamenti a cielo aperto.

Per i ragazzi sarà allestito un laboratorio di manualità col feltro: domenica mattina e pomeriggio. Ingresso gratuito.

L'associazione La Fierucola vi invita alla tavola rotonda Artigianato tessile: alternativa felice?, domenica 2 novembre, ore 14, presso il portico degl'Innocenti.

Esiste un futuro per il mestiere del tessitore a mano e del piccolo allevatore, per la produzione di lane locali e per la loro trasformazione a scala artigianale. Il processo di delocalizzazione degli anni '90 e 2000 ha permesso il dispiegamento di alternative possibili alla produzione tessile industriale, alla tintura chimica, alle fibre sintetiche, al modello del lavoro in fabbrica. Convivialità, autoproduzione, controllo interiorizzato, collaborazione, tradizione, continuità si sono dimostrate le principali qualità del nuovo mestiere, che offre libertà di scelta nello stile di vita, e che abbandona definitivamente i caratteri del lavoro industriale segnato da competizione, individualismo, casualità, sfruttamento, coazione, mercificazione. La tavola rotonda porta avanti il dibattito intrapreso al convegno "Tessere: il mestiere possibile" tenutosi a Collegno presso la manifestazione tessile "Filo lungo filo" (settembre 2014) e all'incontro in occasione del mercato "Il Pagliaio" di Greve in Chianti (ottobre 2014).

Saranno presenti, oltre agli espositori in piazza: la filanda Giannini, la Filature de Chantemerle (Francia), la Rete sul tessile naturale e solidale. Sono invitati a partecipare e intervenire: pastori, artigiani, artisti, ricercatori, trasformatori, gruppi di acquisto solidale, educatori, istituzioni museali, sindacalisti, saltimbanchi e musicisti. La tavola rotonda è aperta a tutti gli interessati.

Luogo
Firenze, piazza SS.Annunziata
Data
Sab 1 Nov 2014 - Dom 2 Nov 2014
Orari
2014 - 09:00 - 19:00
Allegato Formato Dimensione
2014.11.02.tavola.rotonda.pdfapplication/pdf600.88 kb
2014.fiera_.s.martino.pdfapplication/pdf38.54 kb
2014.fiera_.s.martino.jpgimage/jpeg83.69 kb