Norme in "pillole" per i soci

in
  • APICOLTORI
    • Sono preferiti coloro che praticano l'apicoltura a integrazione di un'attività  agricola poderale senza ricorso al nomadismo
    • Sono ammessi trattamenti solo con sostanze naturali
    • Vietata la pastorizzazione e il riscaldamento del miele
  • ARTIGIANI ALIMENTARI
    • Solo coloro che utilizzano ingredienti provenienti da coltivazioni organiche
    • Pane a lievitazione naturale a pasta acida con farine macinate a pietra, escludendo farine '0' e '00'
    • Lavorazione a mano e cottura a legna
  • ARTISTI
    • Settore limitato alle forme di creatività  con materie prime tratte direttamente dalla natura
    • I contenuti delle opere devono essere pertinenti con le tematiche proprie della Fierucola
  • ASSOCIAZIONI DI VOLONTARIATO
    • Sono ammesse le associazioni di solidarietà  e quelle ambientaliste
    • Gadget e prodotti espositivi devono conformarsi quanto più possibile alle regole produttive dei vari settori della Fierucola
  • CERAMISTI
    • Le produzioni devono essere caratterizzate da un'alta manualità 
    • E' privilegiato l'uso di argille locali con le loro colorazioni naturali
    • Non sono ammessi smalti contenenti piombo, cadmio, selenio né colori che usano il piombo come fondente
    • Sono preferiti i forni in mattoni, a legna o gas
    • Si privilegiano le produzioni di oggetti d'uso e con uno stile ispirato alle tradizioni
  • CESTAI E SEGGIOLAI
    • Sono preferiti coloro che raccolgono in massima parte da sé le materie prime per gli intrecci
    • I manufatti devono rifarsi a una tradizione di più generazioni
  • CONTADINI
    • Agricoltura su piccola scala
    • Utilizzo esclusivo di concimazioni organiche, meglio se autoprodotte
    • Assenza totale di trattamenti fitosanitari di sintesi
    • Allevamenti naturali con pascolo o stabulazione libera
  • ERBORISTI
    • Solo erboristi che coltivano le erbe senza chimica o le raccolgono direttamente
    • Vietato l'uso di conservanti
  • ESPOSITORI DI STRUMENTI ECOLOGICI
    • Sono ammessi espositori, anche non produttori, di strumenti e tecnologie ecologiche soprattutto se utili all'autonomia alimentare ed energetica su piccola scala
  • LEGNAIOLI
    • Sono coloro che utilizzano legno massiccio e non esotico
    • Collanti di origine animale o vegetale
    • Compensati e multistrati sono ammessi solo marginalmente
    • Sono esclusi i trattamenti e i coloranti sintetici, compresi gli acrilici
    • Tollerata la colla vinilica
  • LIBRAI E CARTOLAI
    • Solo esposizione di libri sulle tematiche proprie della Fierucola
    • Per la cartoleria sono ammessi solo coloro che producono direttamente ed in modo artigianale
  • ORAFI E LAVORATORI DEL METALLO
    • Le lavorazioni non devono comportare inquinamento o danni per l'uomo
    • Sono preferite le produzioni di monili d'uso e gli oggetti di uso simbolico ispirati a tradizioni pluri-generazionali
    • Sono preferiti coloro che praticano l'attività in ambito rurale, integrata con attività agricole
  • PROMOTORI DEL COMMERCIO EQUO E SOLIDALE
    • E' una delle poche forme di vendita non diretta tollerata dalla Fierucola
    • Sono anche qui privilegiati oggetti d'uso e ispirati alle tradizioni
    • Sono preferiti tra i prodotti alimentari quelli non producibili in Italia e provenienti da coltivazioni ecologiche
  • SAPONAI
    • Sono preferiti i saponi ecologici fabbricati secondo le antiche ricette usate nelle campagne
    • E' preferito l'utilizzo di grassi reperibili nelle attività agricole nostrali
    • E' tollerato l'uso dell'olio di cocco coltivato senza chimica
  • TESSITORI E CALZOLAI
    • Solo tessitori che utilizzano telai a mano
    • Si preferiscono le lane grezze e le fibre naturali grezze o bianche spurgate
    • Tinture ammesse solo vegetali o naturali in genere
    • Limiti anche per i mordenti
    • Le calzature in pelle o cuoio sono conciate al vegetale
Condividi contenuti